Impianto TV e SAT

Tutti i valori ed i dispositivi sono progettati e dimensionati per la regione geografica italiana.

Nella realizzazione di impianti DTV (digitale terrestre) e Satellitari si ha a che fare con la captazione ed instradamento su cavo di segnali elettromagnetici, cosa molto differente dal semplice collegamento di segnali elettrici che viaggiano solo via cavo, come un impianto elettrico normale.

Come tutti i segnali elettromagnetici che attraversano lo spazio, gli impianti DTV sono sottoposti a fenomeni di disturbo, quali:
  • condizioni dell'atmosfera;
  • interferenze con altri segnali troppo forti;
  • posizione della ricevente rispetto al ripetitore; 
  • apparati dell'impianto.

Gli impianti Satellitari sono sottoposti fondamentalmente dai seguenti fenomeni di disturbo;
  • posizione della parabola;
  • condizioni dell'atmosfera;
  • possibili oscillazioni della parabola;
  • apparati dell'impianto.

DIMENSIONAMENTO IMPIANTO TV

Premetto che nei casi piu' semplici e fortunati, anche da fai date si riesce a puntare e ricevere un buon segnale, ma in casi di ricezione difficoltosa potrebbe essere necessario ricorrere ad un esperto dotato di strumentazione di misurazione di campo.

Per il dimensionamento dell'impianto TV tenere conto dei seguenti fattori:

1. Puntamento verso il ripetitore, di solito su un monte o il punto piu' alto per la copertura della localita';

2. Ricezione del segnale TV in quel luogo;

3. Distanza tra l'antenna e il primo punto TV;

4. Numero punti TV;

5. Perdite in db causate dal cavo e dagli accessori;




ACCESSORI E FUNZIONALITA' PER L'IMPIANTO TV

  • Antenna. Ogni tipo di antenna riceve un certo numero di canali TV.

    Antenna Logaritmica:
     riceve tutte le frequenze UHF e VHF (banda III+IV+V), possiede un.guadagnoostante in.tutte le bande, ma offre una scarsa direttivita' del segnale;

  • Antenna Yagi: Riceve le frequenze  VHF e UHF (banda III+IV+V), possiede un guadagno più elevato nelle frequenze piu' alte, ma offre un ottima direttivita' e guadagno piu' elevato;

    Antenna Banda III:
     riceve le frequenze della III banda VHF;

    Antenna Unica/Combinata: riceve le frequenze di tutte le bande I+II+III+IV+V;
  • Amplificatore da palo: viene impiegato qualora a destinazione il segnale si presenti insufficiente;
ANTENNA LOGARITMICA
ANTENNA YAGI
ANTENNA BANDA III VHF

  • Amplificatore da palo: installato sotto l'antenna per amplificare la montante, qualora a destinazione il segnale risultasse notevolmente attenuato.
    A destinazione è presente l'alimentatore per l'amplificatore situato sul palo, il quale riceve la corrente di alimentazione dal cavo TV stesso.
AMPLIFICATORE DA PALO

  • Amplificatore di linea Attivo: per amplificare il segnale TV che a destinazione risulta notevolmente attenuato e insufficiente alla visione dei canali, quindi si installa a monte della linea della TV in causa, dove il segnale risulta buono.


  • Amplificatore di linea passivo TV-SAT: viene impiegato qualora il segnale TV o SAT perda leggermente a destinazione quindi si installa a monte della linea dove il segnale risulta buono;
AMPLIFICATORE DI LINEA PASSIVO TV-SAT
  • Filtro LTE/4G: Applicato all'uscita dell'antenna, elimina i disturbi di tali frequenze di trasmissione dati;
    FILTRO LTE/4G
  • Derivatore: è costituito da una o piu' uscite TV (chiamate TAP) con una attenuazione notevole ad ogni uscita (di solito -8db) e di una uscita (chiamata OUT) con una attenuazione nettamente inferiore (-2db) che va collegata ad un altro derivatore o partitore in cascata;

  • Derivatore DC Pass o Power pass: come il precedente, in piu' consente il passaggio della tensione di alimentazione DC per l'amplificatore;
DERIVATORE
  • Partitore: ripartisce il segnale per una o piu' TV con un attenuazione notevole (di solito -8db) ad ogni uscita;
  • Partitore DC Pass o Power pass: come il precedente, in piu' consente il passaggio della tensione di alimentazione DC per l'amplificatore;
PARTITORE

  • Miscelatore di antenna: miscela il segnale di una o piu' antenne UHF e VHF;

    MISCELATORE ANTENNA
  • Miscelatore/Demiscelatore TV-SAT: miscelta il segnale TV e il segnale Satellitare in un unico cavo, utilizzandolo al contrario lo demiscela.
    MISCELATORE/DEMISCELATORE TV-SAT

ESEMPI DI IMPIANTI TV


IMPIANTO TV SEMPLICE
DISTANZA BASSA DALL'ANTENNA


DISTANZA ALTA DALL'ANTENNA
IMPIEGO AMPLIFICATORE MONTANTE
IMPIANTO TV CON PIU PUNTI TV
IMPIEGO PARTITORE

DISTANZA ALTA DALL'ANTENNA
IMPIEGO AMPLIFICATORE MONTANTE
DISTANZE MEDIE DELLE LINEE TV
IMPIEGO DERIVATORE E PARTITORE

DISTANZA ALTA DALL'ANTENNA
IMPIEGO AMPLIFICATORE MONTANTE
DISTANZE ALTE DAI PUNTI TV
IMPIEGO AMPLIFICATORE PER LE LINEE TV NECESSARIE
IMPIEGO DERIVATORE E PARTITORI




DIMENSIONAMENTO IMPIANTO SATELLITARE

In italia per ricevere i canali satellitari ci affidiamo al satellite HotBird.
Per il dimensionamento dell'impianto Satellitare tenere conto dei seguenti fattori:


1. Posizione geografica;

2. Numero di decoder e tipo;

3. Presenza di decoder SCR (MySky);

4. Numero di punti SAT;

5. Numero di uscite dell'illuminatore LNB e tipo di illuminatore;

6. Perdite in db causate dal cavo e dagli accessori.

7. Necessita' di motorizzare la parabola, aggiungere piu' illuminatori o piu' parabole;


ACCESSORI E FUNZIONALITA' PER L'IMPIANTO SATELLITARE

  • Parabola da 60cm o 80cm di diametro: piu' e grande piu' è possibile installare uno o piu' illuminatori per la ricezione di segnale satellitare da piu' di un satellite;

  • Multiswitch: distribuisce il segnale in impianti complessi. E' costituito dauna parte principale e da una terminale, da installare alla fine della montante o in una unica centrale a monte.;

    MULTISWITCH


  • Illumiantore LNB: applicato ad una parabola per ricevere il segnale satellitare. Ne esistono a 1, 2, 4 uscite;
  • Illuminatore LNB doppio: per ricevere i canali dal satellite Astra vicino ad Hotbird.
  • Illuminatore LNB H/L: come il precedente, realizzato per gli impianti piu complessi o centralizzati, con banda alta e bassa separata;
  • Illuminatore SCR: in sostituzione dell'LNB standard, serve per utilizzare uno o piu decoder MySky e standard;

    ILLUMINATORE
    ILLUMINATORE DOPPIO PER SATELLITE ASTRA

  • Iniettore di alimentazione: dispositivo per alimentare amplificatori e multiswitch;
  • Miscelatore/Demiscelatore TV-SAT: miscelta il segnale TV e il segnale Satellitare in un unico cavo, utilizzandolo al contrario lo demiscela.
MISCELATORE/DEMISCELATORE TV-SAT
  • DiSeqC: miscelatore per piu' parabole satellitari. Serve a ricevere canali da diversi satelliti.
    I decoder impiegati con questo sistema devono essere dotati della funzionalita' DiSeqC, ovvero un protocollo di cui si serve il decoder per comunicare con parabole motorizzate o gestire piu' parabole fisse puntate su diversi satelliti.
DISEQC

ESEMPI DI IMPIANTI SATELLITARI


IMPIANTO DIRETTO PER UNA TV

IMPIANTO PER DUE TV
ILLUMINATORE A N2 USCITE

IMPIANTO CON DECODER SCR MYSKY
ILLUMINATORE SCR IMPIEGATO

IMPIANTO DiSeqC

Nessun commento:

Posta un commento